Novità Instagram: anche i post in 9:16

Novità Instagram: post in 9:16

La novità immersiva di Instagram spinge la piattaforma verso i post in 9:16, cosa cambierà quindi nella User Experience, ma soprattutto cosa comporterà per i creator questo nuovo formato?

Instagram tira fuori una novità prevedibile, i post in 9:16. Abbiamo ormai capito che, a causa dell’ influenza di Tik Tok, la creazione di contenuti si dirige sempre più verso i formati verticali.

Vediamo cosa comporta, soprattutto sotto il profilo fotografico, l’avvento dei post in 9:16 sulla piattaforma.

Instagram ha parlato di contenuto immersivo, giustamente, usare il formato da 9:16 significa occupare l’intero display dello smartphone. Ma per qualcosa di guadagnato, si perde sicuramente qualcos’altro.

Meno spazio per il copy

La caption infatti (considerando gli screenshot in anteprima) comparirà in sovraimpressione sul post. Come succede nei Reel. Quindi niente più nero su bianco, di certo non sarà facile andare a leggere dei copy informativi o educativi, verrà il mal di testa.

Togliendo spazio visivo alla caption, integrandola graficamente al contenuto, si rischia di penalizzare il lato community, che gioca sui commenti sotto i post, argomentati dai copy.

Addio al formato orizzontale in fotografia

Di certo ormai è quasi scomparso se paragonato ai contenuti verticali, un peccato se si pensa a quanti spettacolari contenuti si possono creare in formato orizzontale.

Magari si utilizzerà lo scorrimento per “esplorare” l’intero scatto verticale, ma non si perderà un po’ la qualità dello scatto guardandolo a spezzoni?

Meno contenuti professionali

Il formato verticale spingerà l’utente a creare contenuti più facilmente con il proprio smartphone anziché con attrezzatura dedicata, a discapito della qualità.

Diciamolo, creare contenuti video per le diverse piattaforme (perché i creator non stanno su una o sull’altra) diventa una sfida all’ingegno per riuscire a creare contenuti coerenti fra loro in orizzontale e verticale.

Per esempio, se dovessi fare un video backstage di un servizio fotografico, giro le clip nei due sensi o uso un supporto che mi permetta di agganciare due dispositivi diversi per i due formati?

Va bene, siamo creativi, ma vediamo di non esagerare.

Che fine faranno i contenuti in formati precedenti?

Tutti i contenuti che abbiamo creato finora negli altri formati? Cosa succederà? Li visualizzeremo con le bande nere come è successo con i video, trasformandoli in Reel? E i caroselli informativi in formato quadrato? Insomma, tutto da buttare.

Non so voi, ma io odio i video orizzontali in formato verticale, intollerabile.

Chi nasce quadrato, muore verticale

Può essere giusto dare più spazio ai contenuti, ma sarebbe stato meglio dare spazio a tutti i contenuti (in tutti i formati), senza puntare a competere con altre piattaforme per tenersi gli utenti usando/copiando la loro User Experience.

Perché in fin dei conti gira tutto intorno a questo, adesso il formato verticale è un must have, ma forse sarebbe meglio puntare sull’originalità, in fin dei conti è una piattaforma di creativi digitali.

Nuovo formato 9:16 Instagram

Anche i caroselli saranno in 9:16 ?

Questo sarà un punto dolente soprattutto per chi crea i caroselli informativi o con molta grafica, visto che dovranno tener conto dei limiti obbligati dalla grafica Instagram (like, commenti, share), oltre che dalla caption.

Perché questi elementi saranno presenti in sovraimpressione sul post, quindi sarà un limite non da poco per i graphic designer dei caroselli.

Contrari o favorevoli ai post in 9:16

In questo momento il popolo di Instagram, soprattutto quello dei creator, è spaccato in due ed è un po’ preoccupato del risultato di questa “scelta immersiva”, soprattutto in campo pubblicitario, dove si dovrà rivoluzionare ogni piano editoriale.

Non ci resta che toccare con mano le novità e sperare che gli sviluppatori Instagram abbiano superato se stessi.